Siete qui

Capelli blu: come si fanno?

Capelli blu: come si fanno?

Stanca della vecchia routine? Hai voglia di fare pazzie? Inizia dal look dei tuoi capelli. I capelli colorati sono una delle tendenze degli ultimi tempi. Tra i colori più in voga, i capelli blu donano un look trasgressivo e insolito.

Qualcuno ti dirà che sei matta. Bene, vuol dire che stai facendo la cosa giusta. A volte nella nostra vita abbiamo bisogno di fare delle pazzie, senza nessun motivo preciso. Tingersi i capelli di blu è un modo divertente per uscire da una routine ormai noiosa e stantia. Prima di tingerli però, è importante fare una decolorazione al colore base dei tuoi capelli, in modo tale che il colore nuovo attecchisca più facilmente.

Il colore blu: un look anticonformista

Capelli blu: come si fanno?

Il blu è il colore della tranquillità, della meditazione e della profondità interiore. È un colore raffinato e anche sui capelli, pur donando un look fuori dagli schemi, è elegante più del rosa, del verde e del grigio, molto difficile da portare perché va abbinato a una personalità forte e a un trucco studiato sulle tonalità dei capelli e della pelle. Che cosa trasmetti con i capelli blu? Di certo la tua voglia di sbalordire, ma anche che sei una donna forte e sicura di te, perché ti metti al centro dell’attenzione, ma al contrario del rosso che ha una componente sensuale, il blu esprime un mood anticonformista, per nulla scontato e non infantile come potrebbe essere il rosa.

Colore blu: come si fa?

Anzitutto prima di iniziare subito a colorare i capelli, è necessario trattare i capelli naturali. Probabilmente sui capelli biondi naturali è possibile che la tinta prenda il colore, ma sui capelli castani o scuri è necessaria sempre la decolorazione. Se hai intenzione di farti i capelli blu, il grado di decolorazione dipende dalla tonalità di blu che hai scelto. Ti piace il turchese? Allora i capelli devono essere decolorati il più possibile. Se vuoi ottenere un colore stupefacente con una tinta fai da te, su Amazon è disponibile la tinta  Stargazer Semi-Permanente Blu scuro, compralo su Amazon  garantisce ottimi risultati su capelli naturali, ma se si vuole ottenere un colore davvero brillante, si consiglia di fare un trattamento di pre-alleggerimento ai capelli. La tinta Stargazer per capelli  in genere dura 2-6 settimane, ma questo dipende da quanto spesso si lavano i capelli. Quando il colore sbiadisce, sfuma piacevolmente e sembra ancora buono. 

Compra Ora Stargazer blu scuro

Passiamo all’azione: avanti con il blu

Per decolorare i capelli, bisogna sciogliere le bustine di schiarente in acqua ossigenata, ottenendo un composto che andrà steso sui capelli da trattare e lasciato in posa. Questa parte è davvero quella più delicata, perché i prodotti chimici utilizzati sono molto aggressivi, e c’è il rischio di bruciare i capelli o comunque di sfibrarli ed indebolirli. Se non hai mai decolorato i capelli da sola, è opportuno che lo faccia un parrucchiere.

Lo step successivo consiste nell’applicazione del colore, il quale dovrà essere steso con l’aiuto di un pettine a denti stretti, per distribuirlo un modo uniforme evitando di tralasciare zone nascoste. Questo tipo di colorazioni va lasciato in posa per circa 30-40 minuti, per poi passare al risciacquo con abbondante acqua tiepida. Se in alcuni punti il colore non ha preso bene, si può procedere con una seconda applicazione, solo sui punti in cui si ritiene necessario. Quando si laveranno i capelli appena colorati, sarà assolutamente normale perdere molto colore: non preoccupatevi e continuare a risciacquare finché l’acqua di lavaggio non sarà tornata limpida.

Guarda il video:

Compra Ora Stargazer blu scuro

 

I contenuti presenti su questo articolo hanno carattere informativo e non si sostituiscono in nessun modo a valutazioni di medici, dietisti o nutrizionisti specializzati o a terapie in atto. Ricordate sempre prima di assumere medicinali o prodotti di consultare un medico e di leggere sempre il foglio illustrativo. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni inserite in questo articolo devono considerarsi di tipo culturale ed informativo.

Leggi anche

Lascia un commento