Siete qui

Cappelli vintage

Cappelli vintage

Ecco cosa dice il bon ton a proposito del cappello vintage

Il cappello vintage è un complemento del guardaroba che, se ben utilizzato, esalta al massimo eleganza e raffinatezza. In seguito qualche regola del bon ton per non risultare eccessivamente fuori luogo.

 

L’uso del cappello è accompagnato da regole ben precise. Per diventare parte di un look raffinato dev’essere grande al mattino e piccolo con il calar della sera. Se si prende parte ad una cerimonia di altissimo prestigio va tenuto per tutta la durata della celebrazione. Altrettanto importante è non sbagliare la scelta del tessuto.

 

La dimensione giusta del cappello

In parole povere, la dimensione del cappello diminuisce con l’aumentare dell’ora del giorno. Questo significa che al mattino, possiamo indossare grandi cappelli colorati, mentre con il progredire del giorno, si dovrebbe optare per un copricapo più piccolo e meno fastoso. Inoltre è bene ricordare che i lunghi abiti della sera non ammettono cappelli vintage: il rischio è di apparire troppo sfarzosi e decisamente fuori luogo.

 

Ad ogni stagione il suo tessuto

I cappelli realizzati con tessuti leggeri come la seta, la paglia o la rafia, devono essere indossati esclusivamente nella stagione primaverile ed estiva. Al contrario, copricapi fatti di feltro, lana ed altri tessuti “pesanti” sono perfetti per la stagione autunnale e per l’inverno. Altri tipi di materiali come la pelle, il jeans e il cotone, possono essere indossati in qualsiasi momento dell’anno, a seconda del tipo di outfit.

 

Utilizzo del cappello durante una cerimonia

Il cappello vintage, salvo rare eccezioni, non va mai tolto durante una cerimonia o una celebrazione ufficiosa. Se sono dei cappelli fastidiosi, magari perchè di grandi dimensioni, può essere fatta un’eccezione. Solo e soltanto in questo caso il copricapo può essere rimosso, ma a condizione che venga sostituito con un cappello dalle dimensioni più contenute.

 

Top 5 Vintage Instagram Account da seguire subito

Vocazione sfrenata per la moda retrò? Abbiamo selezionato per te 5 Vintage Instagram Account che non puoi non visitare.

 

@solanah

Abiti, cinture, occhiali, cappelli e foulard vintage: sono loro i veri protagonisti di questo profilo che ci riporta indietro negli anni ’50. Un guardaroba tutto da sognare e un’eleganza d’altri tempi fatta di autenticità e ricercatezza.

 

@norafinds

Questa giovane fashion blogger attualmente residente a Londra, mescola colori, stampe e gonne lunghe per ricreare look completamente scoppiettanti. Cosa aspetti a visitare il profilo? Ma attenzione, è solo per i veri amanti dell’old style!

 

@adenorah

Se ti stai domandando come essere retrò e moderni allo stesso tempo, con questo Vintage Instagram Account gestito dalla parigina Anne-Laure avrai la risposta. La fashion blogger ci dà una vera lezione di stile abbinando capi d’abbigliamento anni ’70 come i pantaloni a zampa d’elefante, con tendenze attuali come il blazer oversize.

 

@anneliesvanoverbeek

La sua sorprendente somiglianza con l’icona Audrey Hepburn fa di questa fashion blogger una vera e propria maestra del retrò style. Il profilo è costantemente aggiornato con suggerimenti sempre nuovi e interessanti. Ovviamente, non mancano tanti outfit vintage da cui prendere spunto.

 

@damfino

Altro Vintage Instagram Account da cui prendere immediatamente ispirazione. Costumi, gonne e top anni ’50 sono solo alcuni dei capi che si possono ammirare nel racconto di questa regina dell’old fashion. E come non innamorarsi della sua passione per la magia Disney?

 

@vanessafrankenstein

Questa adorabile ragazza ha una passione sfrenata per il vintage, è vegana e paladina della filosofia “pace e amore”. Il suo stile “baby doll” e i suoi lunghi capelli hanno qualcosa in comune con l’attrice statunitense Sharon Tate. Una vera e propria fonte d’ispirazione per i fan degli anni 50′ e ’60.

I contenuti presenti su questo articolo hanno carattere informativo e non si sostituiscono in nessun modo a valutazioni di medici, dietisti o nutrizionisti specializzati o a terapie in atto. Ricordate sempre prima di assumere medicinali o prodotti di consultare un medico e di leggere sempre il foglio illustrativo. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni inserite in questo articolo devono considerarsi di tipo culturale ed informativo.

Leggi anche

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.