Siete qui

Cosmetici Eco Bio: pro e contro

Cosmetici Eco Bio: pro e contro

Biologici, naturali, ecologici. Basta che siano green. Sono sempre di più i consumatori che scelgono i cosmetici bio o ecologici. A confermarlo anche il rapporto Bio Bank 2017, presentato ufficialmente all’edizione 2017 al Sana di Bologna, il salone internazionale del biologico e del naturale.

“Sette consumatori italiani su dieci ritengono che la produzione sostenibile e attenta ai valori ambientali ed etici guiderà lo sviluppo della cosmetica per i prossimi dieci anni”. Lo conferma una recente indagine sull’evoluzione del comparto condotta da Human Hightway per Cosmetica Italia, associazione nazionale del settore.

A corroborare i dati della crescita costante del settore è il Report di Bio Bank 2017 per la cosmesi & Co: da 334 nel 2013 a 699 nel 2016 (+109,3%). Ancora in pole le profumerie, balzate da 49 a 209 (326,5%). Un grande slancio anche per lo sviluppo dei siti e-commerce, passati da 70 a 194 (+177,1%). A due cifre invece la crescita delle aziende di cosmesi e detergenza, passate da 215 a 296 (37,7%). Un totale di 9706 attività totali. I prodotti di bellezza bio sono diventati un must per la cura del corpo. Ma perché sono così tanto amati dai consumatori? Bio è sempre uguale a sano? Purtroppo non è sempre così.

Cosmetici Bio: pro e contro

Cosmetici Eco Bio: pro e contro

Prima di chiederci quali sono i pro e contro dei cosmetici bio, soffermiamoci un attimo sul significato di cosmetica “bio ecologica”. Diciamo per convenzione che la cosmesi è eco (ecologica) in quanto l’esclusione di derivati del petrolio (vaselina, paraffina) e di sostanze chimiche va a favore dell’ambiente, ed è bio (biologica), in quanto le sostanze, oltre che essere naturali, arrivano direttamente dall’agricoltura biologica, coltivate senza pesticidi o sostanze tossiche. Ma molto spesso ci lasciamo influenzare dal colore del packaging, o da semplici scritte come “bio” “naturale” “paraben free”. Sono molti i prodotti che vestendosi di “verde” vantano in etichetta ingredienti di origine vegetale (come emollienti e idratanti per la pelle), facendo credere al consumatore che siano la base costituente della crema o dell’olio che si sta per acquistare. Quindi occhio, non lasciamoci ingannare, bio non equivale sempre a sano!

Cosmetici bio pro

Uno dei vantaggi dei cosmetici bio è sicuramente la loro lavorazione naturale. Infatti, la formulazione dei cosmetici bio deriva solo da materie prime naturali: solo sostanze estratte da vegetali, animali o minerali quindi, senza nessuna trattamento chimico. Quindi un cosmetico bio NON contiene paraffine e siliconi, profumi o coloranti di sintesi. Tutto il resto non è bio, ma prodotti industriali mascherati di verde, altamente tossici e cancerogeni. E poi, diciamocela tutta, usare prodotti “naturali” ci fa sentire delle persone migliori in pace con l’ambiente e con il globo terrestre, per il solo fatto di usare un prodotto più “sano”. Un ritorno alle origini e alla cura naturale del corpo.

Cosmetici bio contro

I cosmetici bio saranno più buoni, meno aggressivi e pieni di benefici per la pelle. Ma costano. Difficilmente troviamo prodotti bio nella fascia low cost. Certo, il fatto di essere privi di conservanti chimici implica che il processo di sintetizzazione sia molto più lento. Inoltre, i prodotti bio hanno una scadenza breve, infatti durano la metà di un prodotto tradizionale, proprio perché sono costituiti da ingredienti facilmente deteriorabili e solo da conservanti naturali.

Ma bisogna essere molto svegli per non farsi infinocchiare da quei prodotti che si spacciano per bio, solo perché hanno una confezione verde, o perché utilizzano claim come “biologico” “naturale” o “paraben free”. Non tutto quello che è verde è bio! Basta leggere l‘Inci (International nomenclature of cosmetic ingredients, la lista delle sostanze contenute nel prodotto) per rendersi conto che la verità è un’altra. Molte di quelle sostanze, con nomi e sigle a noi completamente sconosciuti, sono in realtà conservanti, eppure rientrano nel “biologico” ma sono comunque additivi chimici. Per questo motivo sono nate le certificazioni dei cosmetici naturali e biologici, le quali si pongono a garanzia di un utilizzo selettivo, consapevole e limitato dei conservanti nei cosmetici.

Impariamo a leggere le etichette

Per essere sicuri del prodotto che stiamo acquistando è bene leggere sempre l’etichetta con gli ingredienti, questo ci aiuterà ad evitare di ricoprire la pelle di sostanze inutili e soprattutto nocive. Iniziamo con l’imparare a leggere l’INCI, l’elenco degli ingredienti , magari con l’aiuto del bio dizionario , per non trovarci più a comprare finti prodotti naturali.

Sei alla ricerca di cosmetici bio? Ma non sai se online puoi fidarti? Su Easyfarma trovi tutta una sezione dedicata alla cosmesi & bellezza, con molti cosmetici eco bio di origine naturale, dalle creme per il corpo alle tinte per i capelli. Che aspetti? Acquista un prodotto bio!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I contenuti presenti su questo articolo hanno carattere informativo e non si sostituiscono in nessun modo a valutazioni di medici, dietisti o nutrizionisti specializzati o a terapie in atto. Ricordate sempre prima di assumere medicinali o prodotti di consultare un medico e di leggere sempre il foglio illustrativo. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni inserite in questo articolo devono considerarsi di tipo culturale ed informativo.

Leggi anche

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.